PROGETTO DONNA

 

PROGETTO DONNA

 

Fate un passo.

E poi un altro: dovete sempre fare solo un passo.

Ma chiunque vada avanti facendo un passo alla volta percorre distanze infinite.

E chiunque non faccia un singolo passo, perché pensa che

non possano accadere grandi cose facendo un passo alla volta,

non arriverà mai da nessuna parte.

Pertanto, io vi invito a fare quel singolo passo (Osho).

 

Il progetto Punto Donna

Il progetto Punto Donna, finanziato dalla Provincia autonoma di Trento, è un centro di accoglienza, ascolto e sostegno per donne con problemi di dipendenza ideato dall’Associazione Famiglie Tossicodipendenti ONLUS di Trento. Il progetto è realizzato con la partecipazione del Comune di Trento, l’associazione LILA, l’associazione AMA e l’associazione “La Savana” ONLUS.

Questo servizio, unico in Italia, nasce dall’esigenza di supportare la rete dei servizi socio-sanitari, per affrontare in modo adeguato i bisogni specifici delle donne con problemi di dipendenza e rimuovere le disuguaglianze di trattamento oggi esistenti.

All’interno del progetto si svolgono attività quali:

-       Ascolto e Sostegno sia telefonico che in sede

-       Servizio di domiciliarità

-       Accompagnamento a visite specialistiche

-       Consulenza legale

-       Servizio docce e lavatrici

-       Attività legate alla cura di sé

L’associazione “La Savana” all’interno di “Punto Donna” gestisce tre laboratori interculturali per la ricostruzione del femminile:

-       Cura di sé”, che punta ad aspetti propriamente femminili di una cultura diversa dalla propria. Le donne partecipanti vengono accompagnate a ritrovare il piacere del prendersi cura del proprio corpo e del proprio aspetto.

-       Percussioni” intende far apprendere una nuova arte per ampliare le competenze personali e relazionarsi con se stesse e di conseguenza con l’altro.

-       Arte del movimento danza canto” le donne partecipanti potranno incontrare l’emozione, la grinta e l’armonia che le danze etniche esprimono attraverso un’esperienza propriamente femminile.

La ricercatrice Lorella Molteni, attraverso uno studio mirato e in collaborazione con i soggetti partner, approfondisce le caratteristiche e le modalità femminili della richiesta di aiuto, in relazione alla tipologia di dipendenza che esse presentano.

Oltre a quelle già proposte verranno effettuate attività straordinarie a carattere culturale e ricreativo (es. passeggiate, visite a musei ecc…).

Come puoi aiutarci?

Il tuo aiuto si può concretizzare attraverso diverse modalità che vanno dal volontariato svolto durante le attività  in associazione all’aiuto nella promozione del progetto. 


Contattaci se sei interessato o vuoi maggiori informazioni. 
Noi ti aspettiamo! 


Orari:

martedì dalle ore 15.00 alle ore 18.00

venerdì dalle ore 14.00 alle ore 19.00

Per maggiori informazioni:

Telefono Associazione: 0461/232319

Linea Punto Donna: 3279917697

Indirizzo mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 

Volantino Punto Donna 

 

 
Febbraio 2019 Marzo 2019
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28