Drop.in

Gli utenti destinatari dell'Area Ragazzi sono persone con problematiche di dipendenza (da sostanze, alcol, farmaci, nuove dipendenze e ludopatia) e/o problematiche sociali. Tali persone possono essere già seguiti dai servizi socio-Sanitari territoriali oppure, una volta accolti dall'A.F.T., vengono accompagnati ai Servizi socio sanitari sia nel caso si debba riaprire una cartella già avviata nel tempo , sia che i servizi non conoscano ancora il soggetto e quindi si dia atto ad una nuova presa in carico.
Gli obiettivi che l'area ragazzi persegue sono: l'accoglienza come strumento per contrastare solitudine , atteggiamenti antisociali e primo passo nel cammino di e motivazione al cambiamento. Si rivolge a donne e uomini intrappolati nel mondo delle dipendenze, sia che vivano in strada, sia che vivano il loro dramma in ambito famigliare. Si sviluppa tramite l'ascolto e la creazione di tracciati di cura che rispettino il singolo, personale bisogno di ciascuno dei richiedenti.
I problemi di dipendenza portano, nel corso degli anni bisogni diversi sia a livello sanitario che sociale: l'incontro con una persona che chiede aiuto apre una strada che rimarrà aperta sempre ... finchè il soggetto lo richiede: attraverseremo insieme ogni fase individuando di volta in volta ciò di cui hai bisogno e attivandoci per renderlo operativo. Alcuni esempi:ha i bisogno di assistenza legale, sostegno in carcere, riavvicinamento alla famiglia, inserimento in una qualsiasi comunità – la più adatta a te, stare con noi durante la giornata per non sentirti solo e non finire in piazza? Hai bisogno di mangiare con chi comprende come stai, di vestiti, del pacco viveri..., di farti una doccia, stai scappando da chi ti sfrutta, hai paura... non ti fidi più del mondo?
Puoi provare con noi, scopriamo insieme se dal nostro incontro possa nascere guarigione!

drop.in



PERCORSO D'ACCOGLIENZA



TELEFONA O VIENI DA NOI CHE COMPRENDIAMO INSIEME COSA DOBBIAMO FARE


drop.in

1. UTILIZZO DEI SERVIZI


Gruppi di Comunicazione per Tossicodipendenti e/o misti
Distribuzione pacchi viveri e indumenti
Servizio Doccia e lavatrice
Mangiamo insieme
Arte, musica, giochi
Riposo, tisane , accoglienza Preghiamo...se vuoi.
Carcere, lavori socialmente utili.

drop.in


drop.in    drop.in


2. ASSISTENZA E AIUTO ALLA VITA DI STRADA


Richieste di accoglienza abitativa sull'urgenza
Assistenza legale per percorso alternativo al carcere e di riduzione del danno


UNA TESTIMONIANZA


Durante le giornate qua in AFT ne facciamo di tutti i colori!

...Bei colori !

Al mattino andiamo al Ser.d. o alle visite o reti...

Poi, quando torniamo si vivono momenti molto importanti, dove stiamo insieme e ci conosciamo meglio.

A turno facciamo le pulizie dei locali, con delle pause che viviamo nei vari salottini, beviamo il caffè, parliamo.

Abbiamo anche creato un momento che chiamiamo di preghiera...

Prima di iniziare a cucinare possiamo suonare insieme, accogliere chi arriva dalla strada, aiutare Federico e gli altri nel segretariato sociale. Si scherza, ride.

La gioia è importante, la gioia e la leggerezza sono elementi di cura.

"...la leggerezza della farfalla..." come spiega Calvino... non la superficialità del fanc...ismo! Chi è addetto al pranzo, cucina per tutti... non abbiamo una mensa... mangiamo in famiglia!

Abbiamo un responsabile della distribuzione viveri... quando il Banco alimentare ci porta il cibo...

Il nostro Vittorio, volontario storico è veramente una persona importante per noi.
Generoso, presente, attivo..ci comprende. Colmo di esperienza e saggezza che ha saputo coltivare nella sua vita, diventa per noi una presenza rassicurante, protettiva. Un nonno!

Si preparano gli scatoloni di cibo per i quattro appartamenti e si distribuisce il cibo a chi arriva da fuori.

Il mercoledì pomeriggio c'è la riunione degli appartamenti...ognuno di noi sta compiendo un difficile cammino, con fatica vogliamo crescere e riprenderci la nostra vita in mano. Nell 'incontro si parla di tutto: dai problemi logistici, di manutenzione degli spazi abitativi fino al confrontarsi sul come migliorare l'aiuto reciproco, il progetto individuale di ognuno. A volte si discute..si piange, si ride... ci si commuove..ci si impegna...


PREGARE SI PUÒ... ANCHE NOI!


...Tempo fa una di noi è stata molto male...una situazione tragica di salute (non legata alla dipendenza) ci ha fatto temere per la sua vita.

Al mattino ci trovavamo sgomenti... impietriti. Allora abbiamo dipinto per lei, cercando di far arrivare in sala rianimazione l'eco delle nostre preghiere, della nostra luce... e da quel giorno abbiamo spontaneamente creato un momento di preghiera, ogni giorno.

Candela accesa... tutti insieme: chi arrivava dalla strada strafatto, chi stava bene... operatori... prostitute... dannati dalla società e servitori dell'uomo... mussulmani e cattolici, laici e mangiapreti con indù e prostestanti... insieme. Ogni giorno a turno uno di noi sceglieva una preghiera, una riflessione, un salmo, un canto e lo portava agli altri.

Ci insegnava a pregare alla sua maniera... si pregava , si rifletteva...

Nella fraternità e umiltà più grandi.

Insieme verso la nostra Casa in cielo.

La nostra amica ...miracolosamente è guarita ed è tornata qui da noi...miracolosamente sul serio


COMUNICARE È RISOLVERE!


Gruppi per persone con dipendenze:

L'incontro è aperto a ragazze/i che desiderano affrontare, con altri, il loro problema e hanno l'obiettivo di uscire dalla dipendenza trovando nuove soluzioni e strategie. Insieme per rinascere, conoscendo cosa sia il dolore di essere vittime di dipendenze!

Gruppi misti:

Famigliari e " tossici, insieme per ricominciare a comunicare, creare nuova empatia, accettazione del dolore, dello sbaglio, dell opportunita' di guarigione in ognuno di noi.